Loading...

Sudestival Kids 2020 Concorso

Sudestival Kids

18.01
Sudestival - Marino Guarnieri

18 Gennaio ore 9.00 - Cinema Vittoria - Monopoli

Lezione laboratorio sul film di animazione con Marino Guarnieri

Selezionare delle opere di animazione per un pubblico di giovani spettatori è una grande responsabilità, perché la scelta non può cadere solo su campioni di incasso e/o critica, oppure su prodotti esteticamente validi, ma i ragionamenti devono partire sempre da più lontano.
Nell’epoca del cross-mediale, un film d’animazione anche se è un’opera eccezionale, un esercizio di stile per un autore o una sfida produttiva notevole, se agli occhi delle nuove generazioni sempre più smaliziate non riesce ad uscire dal media cinema, o non riesce ad essere unico, rischia di non essere compreso a pieno, o più semplicemente ignorato del tutto.
Invece un’opera tratta da un libro, o declinata in un videogioco o una graphic novel, o con un’estetica insolita che desta curiosità, diventa subito un’esperienza che genera discussioni e dibattiti che rappresentano ponti tra fasce di età diverse e quindi un pretesto di comunicazione tra punti di vista diversi anche generazionalmente.
Nonostante questo, purtroppo attualmente la produzione di lungometraggi in animazione in Italia non è così prolifica da generare una selezione di opere tali da creare una selezione tutta italiana. Basti pensare che nel nostro paese si produce in media un film di animazione ogni 2 / 3 anni per capire quanto sia difficile essere in linea con le altre categorie del SUDESTIVAL che invece affondano le scelte in un bacino più variegato e nutrito di possibilità, ma anche in questo caso la diversità non è un problema bensì una ricchezza.
Infatti sono molte le possibilità sulle quali ci si può concentrare per la rosa di titoli da mostrare così da soddisfare tutte le esigenze sia artistiche che divulgative che un opera contiene in sé, attingendo da mercati diversi, paesi diversi, culture diverse così da scoprire un diverso punto di vista narrativo che può essere spunto per la curiosità dei giovani giurati di questa sezione.
Queste sono le motivazioni per i titoli che ho scelto per la selezione SUDESTIVAL KIDS 2020.

25.01
Sudestival Kids - Zanna Bianca

25 Gennaio ore 9.00 - Cinema Vittoria - Monopoli

Zanna Bianca

di Alexandre Espigares – Francia (2018)

Il film è tratto da un classico senza tempo della letteratura, l’omonimo romanzo d’avventura dello scrittore Jack London, che tratta in modo velato temi che risultano ancora attuali, come ad esempio l’integrazione, l’accettazione e il rispetto della diversità.
Tecnicamente è realizzato in grafica 3D come la maggior parte delle produzioni moderne, che viene riscaldata da scelte pittoriche, dove riusciamo a vedere le pennellate su ogni superficie dei bellissimi paesaggi innevati, fino alle pellicce degli animali.
La resa estetica insegue un risultato finale più vicino ad un dipinto che al fotorealismo che il mercato attuale richiede.
Proprio per questo è un valido esempio di un modo diverso di interpretare le tecnologie attuali.

08.02
Sudestival Kids - Mirai

8 Febbraio ore 9.00 - Cinema Vittoria - Monopoli

Mirai

di Momoru Osoda – Giappone (2018)

Il regista Momoru Osoda si inserisce nel solco lasciato libero dopo il ritiro di Hayao Miyazaki, creando una nuova definizione per le produzioni di animazione autoriale in Giappone.
Il film riesce ad essere radicato culturalmente nella società nipponica, ed al contempo parlare al mondo di sentimenti universali, con la tecnica non più così popolare dell’animazione tradizionale, ovvero disegnata a mano.
Si affaccia sul mercato mondiale, sempre più interessato ed incuriosito dall’innovazione e dalla sperimentazione, facendolo con le capacità tecniche e con l’estetica che caratterizza una realtà produttiva prolifica, ma poco variegata.
Nonostante questo, il prodotto riesce ad essere delicato ed espressivo e raccoglie risultati ottimi in tutto il mondo collezionando tra i tanti risultati, anche una candidatura agli Oscar.

29.02
Sudestival Kids - Klaus i segreti del Natale

29 Febbraio ore 9.00 - Cinema Vittoria - Monopoli

Klaus I Segreti del Natale

di Sergio Pablos – Spagna (2019)

Film d’esordio alla regia per un animatore che dopo aver lavorato nelle file delle produzioni Disney, decide di creare una piccola rivoluzione artistica, basando la produzione del film sulle tecniche di animazione classica, elevandola però ad un livello nuovo. Insieme ad altri animatori tradizionali, artisti e informatici, lo studio di Sergio Pablos crea dei sistemi che valicano ogni limite attribuito al mezzo, in una sperimentazione unica alla quale pochi hanno creduto. Infatti dopo anni di tentativi presso le produzioni più grandi al mondo che lo hanno giudicato un “progetto rischioso”, Netflix lo ha finanziato inserendolo in esclusiva nel suo catalogo disponibile sulla piattaforma online. Inserirlo nella selezione contribuirà a portare in sala un film carico di magia, che racconta in modo fantasioso la storia della nascita del mito di Babbo Natale.