QUOTA 141
Pietro Pipoli - (2022)

QUOTA 141

La storia del Reggimento GG.FF. è rimasta quasi sconosciuta ai più per diversi anni e risulta inspiegabilmente poco nota anche tra i divulgatori storici, i quali non hanno mai eseguito un lavoro di livello nazionale.

0h 53min
Italiano
9.0
IMDb
Cast & Crew
  • La storia del Reggimento GG.FF. è rimasta quasi sconosciuta ai più per diversi anni e risulta inspiegabilmente poco nota anche tra i divulgatori storici, i quali non hanno mai eseguito un lavoro di livello nazionale.
    Il documentario vuole raccontare la storia di quelli che sono stati i soldati più giovani della Nazione durante la seconda guerra mondiale e di un Reggimento dell’Esercito Italiano formato da soli volontari di guerra, unico esempio nella storia militare italiana.
    La storia narra gli eventi di un gruppo di giovani minorenni che, all’indomani dell’entrata in guerra dell’Italia, chiesero di andare in guerra volontariamente e che dopo una lunga marcia per le strade d’Italia, riuscirono nel loro intento di essere inviati sul fronte di guerra.
    Che il Regime fascista abbia puntato soprattutto sulle nuove generazioni è indubbio e lo si intuisce dall’inno dei fascisti...”Giovinezza”.
    Educare le giovani generazioni è stata la priorità del Duce e per farlo costituisce l’Opera Nazionale Balilla, che successivamente prenderà il nome di G.I.L., Gioventù Italiana del Littorio. Il suo obiettivo è creare una nuova generazione.
    Il compito della nuova organizzazione giovanile era quello di suscitare l'emotività dei giovani e di plasmare le loro menti incoraggiando la diffusione della cultura dello sport e dell'attività fisica.
    La politica è chiara: puntare a preparare i giovani all'addestramento e alla vita militare.
    Il Partito Nazionale Fascista, dunque, nei suoi vent’anni di dittatura, ha avuto la possibilità di indottrinare i giovani dalle elementari all’università, con lo scopo di creare l’italiano nuovo che doveva “credere, obbedire e combattere”.
    L’opera di fascistizzazione delle nuove generazioni partiva soprattutto dalla scuola: “libro e moschetto, fa il fascista perfetto”, questo lo slogan che Benito Mussolini aveva creato per loro - le armi della cultura e la cultura delle armi e della guerra, questi i due temi su cui battere per forgiare “l’italiano nuovo”.
    Se il regime sia realmente riuscito a fascistizzare le nuove generazioni è da ricercare quindi nelle classi nate durante gli anni della rivoluzione fascista e nella maniera e nel numero in cui risposero a alla chiamata alle armi fatta dal Duce il 10 giugno 1940, dove “l’italiano nuovo” avrebbe dovuto “Credere, Obbedire e Combattere”.
    Come si avrà modo di ascoltare dalla voce dei due testimoni e dalle ricerche condotte in archivio, la risposta fu in realtà deludente, in quanto il dato emerso è di 24.000 giovani, un numero che paragonato al dato numerico nazionale è estremamente irrisorio.
    Compreso il dato numerico è interessante esaminare la maniera in cui risposero a quella “chiamata”. In realtà i giovani volontari si copriranno di gloria sul fronte e malgrado i loro esigui mezzi bellici e contro ogni aspettativa, riuscirono a fermare un’intera Armata britannica e seppur i successivi eventi portarono alla resa finale delle truppe Italo Tedesche in Tunisia, i giovani volontari, nonostante la loro giovane età, non vollero accettare la resa.

  • Release Date
    Marzo 11, 2022
  • Languages
  • Taglines
    • Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

Regia: Pietro Pipoli
Musiche: Pivio & Aldo De Scalzi
Produzione: indipendente
Anno: 2021
Durata: 53’
Con le testimonianze di: Antonio Macario, Enzo Giordano
Con la voce di: Luigi Butà
Fotografia di: Alessandro Antonini, Paolo Moretti, Pietro Pipoli
Interviste di: Alessandro Antonini, Pietro Pipoli
Ricerche storiche Pietro Pipoli
Montaggio di: Pietro Pipoli

Nasce a Monopoli (BA); grazie ai racconti di nonno Pietro, reduce dalla seconda guerra mondiale, si appassiona, fin da bambino, alla storia militare. Inizia un percorso fatto di letture, ma soprattutto di ricerche archivistiche, alle quali aggiunge una collezione di uniformi e cimeli militari dei due conflitti bellici mondiali, che gli permettono di approfondire sempre più la storia militare del novecento italiano.
Scrive il suo primo libro storico “Le Guardie” nel 2013 e nel 2019 pubblica il suo secondo libro storico “Sangue e Gloria in Trincea”, che narra la storia del Tenente degli Arditi Giovanni Vacca, caduto sul fronte francese il 4 ottobre 1918.
La vicinanza ai reduci della seconda guerra mondiale, la voglia di conservare e tramandare le confidenze acquisite dai loro racconti e la passione per la fotografia e per il cinema, lo porta a cercare di sperimentare un nuovo modo di divulgare la storia – la realizzazione di un documentario storico è sicuramente un vettore di informazione molto più diretto ed incisivo rispetto ai libri.

11 marzo 2022 - ore 19.00 – Teatro Radar
ACQUISTA IL BIGLIETTO
  • Certificates
  • MPAA

    Blandit aliquam etiam erat velit scelerisque in dictum non. Tempor commodo ullamcorper a lacus vestibulum. Id diam vel quam elementum. Quam id leo in vitae turpis massa. Egestas quis ipsum suspendisse ultrices gravida dictum fusce ut placerat.

  • Sex & Nudity
    • Consequat nisl vel pretium lectus. Tortor aliquam nulla facilisi cras fermentum odio eu feugiat.
  • Profanity
    • Auctor neque vitae tempus quam pellentesque nec nam aliquam sem.
  • Alcohol, Drugs & Smoking
    • Donec pretium vulputate sapien nec. Aliquam ultrices sagittis orci a scelerisque purus semper.
  • Frightening & Intense Scenes
    • Lobortis elementum nibh tellus molestie nunc non blandit. Sapien faucibus et molestie ac feugiat sed lectus.
  • Frequently Asked Questions
    You can find the frequently asked questions and their answers.
  • Trivia
    • Nibh nisl condimentum id venenatis. Pretium quam vulputate dignissim suspendisse.
  • Cameo
    • Eu ultrices vitae auctor eu augue ut lectus arcu. Nunc sed blandit libero volutpat sed.
  • Spoilers
    • Tellus elementum sagittis vitae et leo. Vestibulum lorem sed risus ultricies tristique nulla aliquet.
  • Goofs
    • Gravida in fermentum et sollicitudin ac. Vestibulum mattis ullamcorper velit sed ullamcorper morbi tincidunt.
  • Crazy Credits
    • Non odio euismod lacinia at quis risus sed vulputate odio. In iaculis nunc sed augue lacus viverra.
  • Quotes
    • Vivamus arcu felis bibendum ut tristique et egestas quis ipsum. Mauris vitae ultricies leo integer malesuada nunc.
  • Alternate Versions
    • Sed nisi lacus sed viverra tellus. Egestas maecenas pharetra convallis posuere.
    Movie, TV Show, Filmmakers and Film Studio WordPress Theme.

    Press Enter / Return to begin your search or hit ESC to close

    By signing in, you agree to our terms and conditions and our privacy policy.

    New membership are not allowed.