Sudestival 2019

15 Febbraio
Zen sul ghiaccio sottile

di Margherita Ferri, Italia 2018, 98’

Produzione: Articolture

Distribuzione: Istituto Luce-Cinecittà

Nel cast: Eleonora Conti, Susanna Acchiardi, Fabrizia Sacchi, Edoardo Lomazzi, Ruben Nativi, Alexandra Gaspar, Maurizio Stefanelli, Marco Manfredi, Giulia Lorenzelli

Maia, detta ZEN, è una sedicenne irrequieta e solitaria che vive in un piccolo paese dell’Appennino emiliano. È l’unica femmina della squadra di hockey locale e i suoi compagni non perdono occasione di bullizzarla per il suo essere maschiaccio. Quando Vanessa – l’intrigante e confusa fidanzata di un giocatore della squadra – scappa di casa e si nasconde nel rifugio della madre di Maia, tra le due nasce un legame e Maia riesce per la prima volta a confidare a qualcuno i dubbi sulla propria identità. Entrambe spinte dal bisogno di uscire dai ruoli che la piccola comunità le ha forzate a interpretare, Maia e Vanessa iniziano così un percorso alla ricerca della propria identità e sessualità, liquide e inquiete come solo l’adolescenza sa essere.

Venerdì 15 febbraio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 21:00 – OPERA PRIMA

Proiezioni Giuria Giovani: Conversano ore 15:00 – Monopoli ore 18:00

FESTIVAL

2013 – Premio Solinas Storie per il cinema – Menzione speciale

2017-2018 – Vincitore del programma Biennale College Cinema

LA REGISTA – Margherita Ferri

Margherita Ferri nasce a Imola, dove fin da giovanissima si dedica al teatro e alla produzione video. Laureata in Scienze della Comunicazione realizza cortometraggi selezionati in numerosi festival internazionali. Ammessa al Centro Sperimentale di Cinematografia nella classe di regia, si trasferisce a Roma dove lavora in grandi set prima come assistente e poi come regista di backstage e regista di seconda unità. Si diploma con un documentario girato in Kenya e realizza Generazione d’azzardo su tre giovani giocatori di poker professionisti. Come sceneggiatrice vince menzioni speciali al Premio Solinas Storie per il Cinema e al Premio Tonino Guerra con la sceneggiatura “The Hold”. Nel 2014, in un team di tre registi/autori, vince il concorso “Are you series?” del Milano Film Festival e Banca Prossima e realizza la web serie Status girata tra Italia e Albania. Nel 2015 dirige la docu-serie Chiedi a Papà per Rai3 prodotta da Indigo Film e Ivan Cotroneo. Nel 2016 ha co-creato una serie documentaria branded content sulle donne che lottano per il cambiamento sociale nei paesi arabi prodotta da Filmmaster MEA per la rete araba MBC1.