Sudestival 2019

02 Marzo
1938 – Diversi

di Giorgio Treves, Italia 2018, 62’

 

Produzione: Tangram Films

Distribuzione: Mariposa Cinematografica

Nel cast: Roberto Herlitzka, Stefania Rocca

1938-2018: ottant’anni dalla promulgazione delle Leggi Razziali fasciste. Un anniversario importante e un tema purtroppo ancora molto attuale. Ottant’anni fa il popolo italiano, che non era tradizionalmente antisemita, fu spinto dalla propaganda fascista ad accettare la persecuzione di una minoranza che viveva pacificamente in Italia da secoli. Come fu possibile tutto questo? E quanto sappiamo ancora oggi di quel momento storico? Importanti studiosi (storici, sociologi, esperti in comunicazione) aiutano a rileggere questo drammatico passaggio storico sotto una luce nuova, capace di illuminare il ruolo decisivo dei mezzi di comunicazione di massa in una delle più tragiche persecuzioni razziali dell’umanità.

Sabato 2 marzo, Sala Eventi della Biblioteca “Rendella”, ore 18:00

FESTIVAL

2018 – 75^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

IL REGISTA – Giorgio Treves

Giorgio Treves nasce a New York nel 1945. Aiuto di Rosi, De Sica e Visconti, fa il suo esordio nel 1972 con K-Z, che è candidato all’Oscar come miglior documentario. La coda del diavolo del 1986 è il primo lungometraggio, con cui vince il David di Donatello per il miglior esordio. Nel 2001 Rosa e Cornelia, vince la Grolla d’Oro del pubblico e per le recitazioni femminili. Nel 2008 Luchino Visconti – Le vie della Recherche, è al Festival di Roma, a Biarritz e a Montreal. Nel 2014 il documentario Gian Luigi Rondi: vita cinema passione è alla Mostra di Venezia e si aggiudica il Nastro D’Argento e il Globo d’Oro. Nel 2017 60: Ieri, Oggi e Domani è candidato come miglior documentario al David di Donatello e al Globo d’Oro.